Robot che intrattengono, robot che accudiscono, robot che tengono compagnia, robot che si sfidano, robot che lavorano, robot che giocano a calcio, robot giovanissimi e altri di qualche tempo fa: in Giappone se ne parla e se ne legge spesso sulla stampa e nella fiction.

All’interno del Corso Online “I Robot nell’immaginario fantascientifico”, realizzato dalla Scuola di Robotica in collaborazione con Progetto Omero, scrittori che raccontano i libri, Francesca Scotti racconterà dei bellissimi (e un po’ sinistri!) Karakuri Ningyo (pupazzi meccanici) utilizzati nei teatri e nelle case del Giappone fin dal XVII secolo, dei personaggi di Astro Boy, Doraemon e del manga Galaxy 999, racconterò di Aibo, l’animale domestico progettato dalla Sony, e di Erica, il robot che presto debutterà come presentatrice televisiva e di altro ancora con l’obiettivo di indagare – almeno un po’ – sulle origini e gli sviluppi dell’amore che il Giappone ha per i robot.

 

 

Condividi