Francesca Scotti è nata a Milano nel 1981. Diplomata al Conservatorio e laureata in giurisprudenza, nel 2011 ha esordito con la raccolta di racconti Qualcosa di simile (Italic), selezione Scritture Giovani al Festivaletteratura di Mantova, vincitrice del premio Fucini e finalista al premio Joyce Lussu città di Offida. Dal libro è stato tratto l’omonimo cortometraggio per la regia di Alessandra Pescetta.
Nel 2013 ha pubblicato L’origine della distanza (Terre di Mezzo), nel 2015 Il cuore inesperto (Elliot), nel 2017 Ellissi (Bompiani) vincitore del Premio Metamorfosi Sulmona e del Premio Enriquez.
Si occupa di progetti che coinvolgono musica e scrittura, in quest’ambito collabora con Palazzo Marino in Musica, MAME (Mediterranean Ambassadors Music Experience), e con il Conservatorio “G. Verdi” di Milano.
Suoi racconti sono stati pubblicati su diverse riviste italiane e straniere, tra le quali LaLettura, Corriere della Sera, Nuovi Argomenti, Granta, Kenyon Review, RVM.
Divide il suo tempo tra l’Italia e il Giappone.
Capacità vitale, Bompiani, è il suo nuovo romanzo.

Francesca Scotti portrait
Francesca Scotti

(foto © Michela Chimenti)